venerdì 25 marzo 2011

Contaminazione: Tracce di iodio radioattivo in Germania

Si tratta di tracce microscopiche pari a 60 micro-becquerel di iodio per metro quadro di aria. Ministero dell'Ambiente: "Un milione di volte più bassa di quella che un essere umano riceve attraverso la radioattività naturale"


Le autorità tedesche hanno rilevato nell'aria tracce microscopiche di iodio radioattivo proveniente dal Giappone. Lo ha annunciato una portavoce del ministero dell'Ambiente tedesco. Una stazione meteo governativa a sudovest di Friburgo ha rilevato 60 micro-becquerel di iodio per metro quadro di aria, si legge in un comunicato dell'Ufficio federale per la protezione dalla radiazioni. Si tratta di una dose "un milione di volte più bassa di quella che un essere umano riceve attraverso la radioattività naturale", ha detto la portavoce del ministero dell'Ambiente.

La Germania ha anche annunciato controlli più stringenti sul cibo importato dal Giappone, stabilendo che solamente alle derrate testate e certificate in Giappone come libere da radiazioni sarà consentito l'ingresso nel Paese. Funzionari doganali stanno testando con contatori geiger tutti i carichi provenienti dal Giappone, ha detto un portavoce del ministero dell'Industria, sottolineando che, dall'inizio della crisi nucleare in Giappone, nessun carico proveniente via mare è stato finora respinto.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali