sabato 26 marzo 2011

INCIDENTI NUCLEARI : GIAPPONE FUKUSHIMA I livelli di iodio radioattivo in mare, sono 1.250 più alti della norma

L’agenzia di sicurezza nucleare giapponese ha rilevato un tasso di iodio radioattivo nel mare 1250 volte superiore alla norma. Lo ha reso noto la società di elettricità che gestisce l’impianto di Fukushima, Tepco grazie a campioni di acqua prelevati al largo del reattore numero 1. Un portavoce dell’agenzia ha spiegato che se si bevono 50 centilitri di acqua corrente con questa concentrazione di iodio si raggiunge nel corpo il limite naturale che si può assorbire.

A Fukushima si continua a lavorare. L’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha detto di non sapere quando i tecnici giapponesi saranno in grado di arrestare le perdite radioattive dall’impianto nucleare di Fukushima, sebbene la probabile fonte delle emissioni sia stata individuata. «Non sappiamo quanto dureranno queste perdite», ha detto a Vienna il consulente tecnico dell’Aiea Graham Andrew.

La situazione alla centrale nucleare di Fukushima è stabile e «non peggiora, ma c’è ancora molto lavoro da fare». Lo ha detto il capo di gabinetto, Yukio Edano, nel corso della breve conferenza stampa del pomeriggio. Edano ha aggiunto che si è in una fase in cui «si impedisce il peggioramento» ed «è difficile prevedere la fine della crisi» nella tormentata centrale. La radiottività, infatti, continua a frenare il lavoro degli uomini della Tepco, il gestore dell’impianto, e di tutti i tecnici coinvolti, inclusi quelli delle Forze di Autodifesa, le forze armate nipponiche, impegnati nella messa in sicurezza della struttura. Intanto, il premier Naoto Kan ha nominato Sumio Mabuchi, ex ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, come consigliere speciale per la gestione della delicata situazione alla centrale in collaborazione con Tepco.



GOVERNO: SITUAZIONE STABILE, MOLTO DA FARE - La situazione alla centrale nucleare di Fukushima e' stabile e ''non peggiora, ma c'e' ancora molto lavoro da fare''. Lo ha detto il capo di gabinetto, Yukio Edano, nel corso della breve conferenza stampa del pomeriggio.

Acqua altamente radioattiva è stata rilevata nei quattro reattori più problematici della centrale nucleare di Fukushima, pari a 10.000 volte i livelli normali. Lo riporta l'agenzia Kyodo, citando la Tepco, secondo cui ci sono vasche di 40-150 cm di profondità con acqua tossica. Tepco ha reso noto che ha iniziato oggi a riversare acqua dolce nei reattori n.1 e n.3, quelli che hanno mostrato segnali più critici nelle ultime ore, allo scopo di migliorare l'efficienza del raffreddamento, anche se l'acqua radioattiva è stata trovata in entrambi e in quelli n.2 e n.4. Gli ultimi sforzi per portare sotto controllo i reattori puntano a prevenire che il sale cristallizzato dell'acqua marina finora utilizzata possa corrodere le strutture di contenimento e formare una crosta sulle barre di combustibile, fungendo quasi da isolante rispetto alla circolazione di acqua liscia, diminuendo così l'effetto del raffreddamento. La conferma sulla pericolosità della situazione è giunta all'indomani della grave esposizione di tre operai ad acqua con materiale radioattivo pari a 10.000 volte il livello normale presso l'edificio della turbina collegata al reattore n.3, alimentato dal mox, combustibile misto uranio-plutonio.

FUKUSHIMA 'IMPREVEDIBILE' - La situazione nella centrale nucleare di Fukushima rimane "imprevedibile". Lo ha detto oggi il primo ministro giapponese Naoto Kan. "La situazione rimane altamente imprevedibile. Lavoriamo per evitare che non peggiori. Dobbiamo essere estremamente vigilanti", ha detto Kan in una conferenza stampa, a due settimane dal sisma e dallo tsunami che hanno devastato il nord-est del Paese provocando più di 10mila vittime. L'operatore della centrale di Fukushima, Tokyp Electric Power (Tecpo), ha ammesso oggi che le operazioni di raffreddamento dei reattori con cannoni ad acqua e i lavori di ripristino delle pompe ad acqua elettriche avanzano lentamente lentamente a causa della pericolosità del sito. Ieri due tecnici sono stati ricoverati in ospedale dopo aver subito un'alta dose di radiazioni. La Tepco ha avvertito inoltre che la vasca del reattore n.3 della centrale, che contiene barre di combustibile, potrebbe essere danneggiato.

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali