martedì 22 marzo 2011

INCIDENTI NUCLEARI : GIAPPONE FUKUSHIMA salgono i livelli di radioattività

TOKYO - Nella centrale nucleare di Fukushima sono riprese le operazioni di raffreddamento dei reattori e sono stati fatti passi avanti anche sul fronte del collegamento a una linea elettrica esterna. Ma il ministro giapponese dell'Industria, Banri Kaieda, parla di situazione ancora "difficile". Vapore bianco è fuoriuscito dai reattori 2 e 3, mentre il livello di radioattività è aumentato notevolmente nell'area intorno all'impianto, anche a causa della pioggia degli ultimi due giorni, e "materiale radioattivo" è stato rilevato nell'acqua di mare della zona.

I nuovi, alti livelli di iodio e di cesio radioattivi sono stati rilevati in 47 prefetture tra cui quella di Tokyo, a 240 chilometri più a sud. In ogni caso, assicurano le autorità, non sono tali da costituire una minaccia per la salute della popolazione. E il portavoce governativo Yukio Edano ha affermato che, nonostante l'allarme per il cibo 1radioattivo lanciato ieri, per il momento non verrà estesa la "zona di esclusione" intorno alla centrale.

I tecnici che stanno lavorando alla centrale danneggiata dal terremoto e dal maremoto dell'11 marzo hanno spiegato che prima di ridare corrente elettrica vanno verificati "uno ad uno i singoli impianti". L'elettricità dovrebbe consentire di mettere in moto le pompe dei reattori, rendendo più agevole il raffreddamento.

La Tepco,
che gestisce la centrale, ha precisato che il fumo uscito oggi da due reattori "non costituisce un problema" per i lavoratori impegnati in prima linea. Ieri avevano abbandonato l'impianto dopo che del fumo era uscito dal reattore numero 3, ritenuto il più pericoloso perche alimentato dal 'mox', una miscela di uranio e plutonio altamente radioattiva.

Intanto è stato accertato che lo scorso 11 marzo, dopo il terremoto di magnitudo 9 che ha colpito il nord-est del Giappone, la centrale è stata investita da un'onda alta almeno 14 metri. "Ne abbiamo trovato traccia anche nel parcheggio, situato appunto ad un'altezza di 14 metri", ha detto un portavoce della Tepco.

Sul fronte economico da registrare il rialzo della Borsa di Tokyo: alla ripresa degli scambi dopo la festività dell'Equinozio, l'indice Nikkei ha chiuso in progresso del 4,36%, intorno ai massimi di seduta. I listini nipponici sono stati sostenuti dai solidi guadagni di Wall Street, ma anche dai passi avanti nella messa in sicurezza della centrale nucleare e soprattutto la rete di protezione messa in campo nel weekend dai Paesi del G7 per "raffreddare" la risalità dello yen, portatosi ai massimi storici contro il dollaro.

http://www.repubblica.it/esteri/2011/03/22/news/giappone_22_marzo-13933612/?rss

Nessun commento:

Lettori fissi

Visualizzazioni totali